24 Notizie

News 24 ore

Bitcoin scende del 9,2% con il coronavirus che destabilizza il mercato

La notizia della nuova variante di COVID-19 ha fatto prendere in considerazione agli investitori la possibilità di lasciare andare i loro asset ad alto rischio.

Bitcoin è sceso del 9% nell’ultimo giorno abbassando il suo valore a $ 53.978, questo è stato il calo più significativo dall’inizio di ottobre di quest’anno. All’inizio di questo mese aveva raggiunto il suo valore più alto nei suoi 12 anni di storia, dimostrando che è stata una corsa molto volatile e che il suo valore può cambiare in qualsiasi momento.

Bitcoin non è l’unica criptovaluta che ha subito un calo, anche Ether è sceso del 13% e il suo valore era ora di circa $ 3.991.

Questa volta, la ragione principale del calo di valore è perché gli scienziati hanno rilevato una nuova variante di COVID-19, B.1.1.529, che si sta diffondendo molto rapidamente e potrebbe avere resistenza all’immunità fornita dai vaccini. Questa notizia ha spinto molti investitori a prendere la decisione di cedere i loro asset ad alto rischio.

Tuttavia, ci sono altri fattori che contribuiscono a questo declino, secondo Bloomberg. Alcuni di questi sono i nuovi requisiti che sono stati richiesti per la dichiarazione delle tasse negli Stati Uniti e tutte le restrizioni che la Cina ha implementato nel suo mercato. 

Non è la prima volta che le decisioni del governo del paese asiatico influenzano direttamente il valore delle criptovalute, a maggio hanno annunciato che avrebbero vietato i pagamenti in bitcoin e il suo mining, causando un calo di circa il 15 per cento.

Non è la prima volta che le decisioni del governo del paese asiatico influenzano direttamente il valore delle criptovalute, a maggio hanno annunciato che avrebbero vietato i pagamenti in bitcoin e il suo mining, causando un calo di circa il 15 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.