24 Notizie

News 24 ore

Nuova Zelanda: bandire definitivamente il fumo

In nuova zelanda si stanno attuando piani per ridurre gradualmente il tabacco con l’obiettivo di bandire definitivamente il vizio di fumare per le generazioni future .

Il programma anti fumo è stato presentato dal ministro della sanità che ha annunciato innalzamenti dell’età minima per l’acquisto delle sigarette nonché una restrizione dei luoghi dove si potrà fumare il governo neozelandese si propone anche di monitorare i livelli di nicotina nei prodotti e solo quelli con quantità molto basse saranno immessi sul mercato.

Vogliamo assicurarci che le persone non inizino mai a fumare ha ribadito il ministro che considera il progetto anti fumo come una pietra miliare nella storia del controllo del tabacco la proposta che dovrebbe diventare legge entro la fine del prossimo anno ridurrà anche il numero dei negozi autorizzati alla vendita di sigarette che passerà dagli attuali 8 mila rivenditori a meno di 500 su tutto il territorio nazionale.

Il fumo uccide fino a 5 mila persone all’anno e questo vizio è la principale causa di morti evitabili in nuova zelanda ha proseguito il ministro che poi ha concluso nonostante i divieti esistenti che limitano la pubblicità del tabacco e il fumo nei luoghi pubblici circa il 13 per cento della popolazione fuma ad essere prese di mira saranno principalmente le comunità indigene che secondo i dati avrebbero un tasso doppio di fumatori rispetto alla media. Tra i contrari all’iniziativa legislativa vi sono ovviamente i produttori di tabacco secondo i quali la nuova normativa non farà altro che aumentare le forniture clandestine al mercato nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.